venerdì 25 febbraio 2011

Gli scroccafusi

Tra i dolci di carnevale della tradizione marchigiana, gli scroccafusi sono i più conosciuti.
Propongo la ricetta  che ho ereditato da mia nonna....


Ingredienti

5 uova
5 cucchiaini di zucchero
5 cucchiaini di olio di semi
5 cucchiai di mistrà
Mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio
Circa 0,5 Kg di farina "00"
Olio di semi di arachidi per friggere
Miele, cacao, alchermes per decorare


Procedimento
Battere le uova con lo zucchero, unire l'olio e piano piano la farina, il mistrà ed infine il bicarbonato.


 



Lavorare l'impasto per un pò sulla spianatoia e formare dei rotoli abbastanza spessi.










 Tagliare degli gnocconi  di circa 5 cm di lunghezza e lessarli in acqua che bolle solo sul fondo della pentola.











Appena tornano a galla continuare la lessatura ancora per cinque minuti avendo l'accortezza di girarli ogni tanto. Scolare gli gnocconi su di un canovaccio da cucina e coprirli.










Mettere l'olio di semi di arachidi in una larga e fonda padella, Con un coltello praticare una croce sopra gli scroccafusi lessi e metterli a friggere senza aspettare che l'olio sia troppo bollente.
Agitare in continuazione la padella per fare in modo che l'olio copra bene gli scroccafusi e li faccia crescere ed aprire dove è stato fatto il taglio a croce.










Continuare la cottura fino a che  gli scroccafusi non hanno raggiunto un colore ben dorato.











Scolarli su carta assorbente da cucina e farli freddare per qualche minuto prima di decorali secondo il vostro gusto o come ho fatto io: miele sciolto con poco zucchero e cacao o alchermes e zucchero vanigliato...












Buon carnevale a tutti con gli scroccafusi marchigiani!!!!

7 commenti:

  1. devono essere proprio buoni!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Si, sono molto buoni...immagino che non li conoscevi!
    Grazie Federica...

    RispondiElimina
  3. questi sccrocconi sono tropo buoni!!! li faró per carnevale

    RispondiElimina
  4. si, sono troppo buoni...ma si possono fare anche prima di carnevale...
    Ciao e grazie per la visita anonimo!!!

    RispondiElimina
  5. Cercavo da tempo questa ricetta e penso di aver trovato quella giusta.
    Devono essere veramente buoni!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  6. Buongiorno, sono giordano un appassionato di cucina, sabato ho provato a fare gli scroccafusi seguendo la tua ricetta, sono venuti buoni ma non si sono aperti. Mi diresti il segreto per farli aprire?
    L'impasto iniziale deve risultare quasi appiccicoso?
    Dalla lessatura devono risultare molto duri oppure morbidi? scusa se disturbo, ma non riesco a trovare il modo di farli aprire.

    ciao buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Giordano, se hai seguito la ricetta alla lettera mi sembra strano che non si siano aperti. La lessatura è molto importante...deve essere fatta con l'acqua che bolle solo sul fondo della pentola. Appena gli scroccafusi vengono a galla farli lessare per circa 5 minuti sempre a fuoco basso, girandoli spesso da ambedue i lati. Scolarli e coprirli con un canovaccio da cucina.
      Praticare un taglio a croce sopra ad ogni scroccafuso, scaldare l'olio di semi e immergere gli scroccafusi prima che l'olio frigga troppo altrimenti non si aprono (tenere la fiamma bassa). Girare la padella in continuazione in modo che l'olio vada sopra gli scroccafusi e li faccia aprire. quando si sono aperti tutti, alzare la fiamma e terminare la cottura che deve essere di un colore dorato.Scolarli, farli freddare un pò e condirli come consigliato nella ricetta.
      spero di esserti stata di aiuto...se hai ancora problemi fammi sapere. Ciao!

      Elimina

Lasciate pure i vostri commenti, saranno molto graditi!!!